Samsung: slitta lo smartphone Tizen, colpa delle app

Samsung posticipa il lancio del primo smartphone Tizen

Samsung ha annunciato che il lancio di Samsung Z, il primo smartphone dotato di OS proprietario Tizen, subirà un ritardo per mancanza di un numero sufficiente di app

Samsung sta aumentando gli sforzi per lo sviluppo di Tizen, il suo sistema operativo proprietario che sarà disponibile su SMART TV e su nuovi dispositivi indossabili.  L’azienda coreana, che ha ironizzato sulla grandezza dello schermo di iPhone in uno spot pubblicitario, ha in passato lasciato intendere l’intenzione di realizzare uno smartphone che sfrutti il proprio OS ma il lancio del device subirà un ritardato a causa di un motivo semplicissimo, lo stesso che ha accompagnato Windows Phone nel corso della sua storia: mancano le app.

Per ora niente smartphone Tizen

Il lancio del Samsung Z, il primo smartphone dell’azienda coreana dotato di Tizen, era previsto per luglio in Russia ma il tutto è stato posticipato a data da destinarsi per “migliorare l’ecosistema Tizen”, come ha sottolineato la stessa azienda in una nota. Al momento infatti l’OS coreano non potrebbe competere con le piattaforme di Apple e Google nonostante gli sforzi per spingere gli sviluppatori a creare nuovi contenuti. Alcuni, i più maligni, ipotizzano però che i veri motivi del ritardo siano da ricercare nelle difficoltà di portare Tizen su un device complesso come uno smartphone o nello scarso interesse dimostrato dal pubblico.

Al momento il sistema operativo basato su Linux è sfruttato dagli SMARTwatch Gear e Gear 2 ma la complessità e l’elevato numero di funzioni connesse agli smartphone potrebbero aver causato qualche problema ai tecnici di Samsung. Inoltre, pare che diversi operatori telefonici non siano felici della scelta dell’azienda coreana di abbandonare Android e che ad un evento dedicato a Tizen in Russia si siano presentate solo 150 persone, cosa che lascia intendere un timido interessa da parte degli utenti.

Leggi anche:  Vertiv presenta una nuova famiglia di UPS monofase ad alta efficienza con batterie agli ioni di litio

Al momento quello che si sa di Samsung Z, rimanendo sempre nell’ambito dei rumors, è che sarà dotato di processore quad-core da 2,3 GHz, 2 GB di RAM, lettore di impronte digitali, sensore cardiaco e fotocamera da 8 Megapixel.