Apple Watch: al CES 2015 i primi cloni cinesi

I cloni cinesi di Apple Watch

Al CES 2015 sono stati esposti diversi smartwatch che ricordano moltissimo Apple Watch di Apple

Secondo le ultime indiscrezioni, Apple rilascerà il tanto atteso smartwatch Apple Watch intorno al mese di marzo. La conferma arriverebbe da una serie di meeting per formazione del personale degli Apple Store sulle caratteristiche del dispositivo organizzati per febbraio. In compenso, nonostante l’orologio intelligente non sia ancora disponibile nei negozi, al CES 2015 sono stati esposti alcuni cloni cinesi che hanno molto in comune con il device di Cupertino.

Ecco i primi cloni cinesi di Apple Watch

Il Financial Times riferisce che all’evento di Las Vegas, dove è stato possibile ammirare per la prima volta lo smartphone curvo LG G Flex 2, diversi produttori cinesi hanno messo in mostra alcuni smartwatch che hanno molto in comune con Apple Watch. Il loro design è praticamente identico al dispositivo della Mela ma il prezzo è nettamente inferiore, appena 60 dollari contro i 350 necessari per avere l’orologio di Cupertino. Il sistema operativo scelto per questi prodotti è inoltre un Android riadattato per assomigliare visivamente a iOS. Intervistato dal quotidiano statunitense, un portavoce di Zhuhai Liming Industries ha dichiarato: “Apple potrebbe spazientirsi per la somiglianza? Loro sono diversi”.

Un portavoce di Oplus Tek, azienda di Shenzhen nel campo dell’elettronica, ha invece candidamente ammesso a Cult of Mac: “Abbiamo preso l’Apple Watch e abbiamo fatto alcune modifiche affinché Apple non si arrabbi”.

Non è la prima volta che la Mela deve scontrarsi con i tarocchi cinesi. Xiaomi, terzo produttore di smartphone a livello globale, è stata spesso accusata di copiare i prodotti della Mela a livello di design.

Leggi anche:  Beepag: creatività ai massimi livelli grazie alle soluzioni di stampa flatbed firmate Ricoh