L’accordo Yahoo!-Firefox inguaia Google nelle ricerche

Google con l’accordo fra Yahoo! e Mozilla ha perso il 2,2% delle quote nel settore delle ricerche. Il trend potrebbe estendersi anche al mobile

Oltre ai problemi in merito alle ricerche con l’Unione Europea, Google deve fronteggiare anche la crescita dei propri competitor nel settore. Mozilla ha deciso che d’ora in poi il search engine preinstallato su Firefox sarà Yahoo! e la cosa non ha certamente avuto effetti positivi sulle attività di Mountain View.

Google perde traffico su desktop e rischia anche su mobile

Uno studio di Statcounter afferma che negli Stati Uniti la quota di ricerche online da desktop tramite Google è calata a novembre dal 77,5% al 75,3%. Proprio in quel periodo Mozilla e Yahoo!, che ha diffuso la sua classifica delle parole più cliccate del 2014, avevano ufficializzato la loro partnership. Allo stesso tempo le quote del motore di ricerca di Sunnyvale sono aumentate dall’8 al 10%.

I problemi di Big G nel settore delle ricerche potrebbero intaccare anche l’ambito mobile. Apple sta infatti pensando di eliminare Google come motore di ricerca predefinito su Safari per sostituirlo con Bing di Microsoft o Yahoo!. Un bel guaio, se si considera che a dicembre negli USA il 54% del traffico Internet da mobile è passato attraverso il browser della Mela.

Leggi anche:  Social Media e contenuti digitali. Sfruttare il potenziale della blockchain