Per Microsoft le tastiere QWERTY sono destinate a sparire

microsoft tastiera qwerty bot

Un ingegnere di Microsoft ritiene che la tastiera QWERTY sia uno strumento obsoleto e che i bot siano il futuro dell’interazione con le macchine

La tastiera, sia essa fisica o digitale, è una parte fondamentale di ogni dispositivo elettronico in quanto permette all’utente di interagire con esso. Lo schema QWERTY è la norma su PC e smartphone ma secondo Microsoft verrà presto soppiantato da una tecnologia più moderna.

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato.

Dave Coplin, Chief Envisioning Officer della divisione britannica di Microsoft, è convinto che entro pochi anni la classica tastiera verrà sostituita da sistemi per il riconoscimento vocale e gestuale. L’evoluzione secondo Coplin è inevitabile. L’esperto ritene che il modo in cui interagiamo con i computer moderni è legato a una tecnologia che non è riuscita a tenere il passo con l’evoluzione e le possibilità che questi offrono. In sostanza PC e smartphone sono oggetti del 20esimo secolo mentre la tastiera QWERTY è un residuo dell’800. Questa tecnologia diventerà effettivamente superata quando i bot diverranno sempre più intelligenti ed efficienti nell’aiutare le persone a svolgere con maggiore rapidità le proprie attività. Lo stesso CEO di Microsoft, Satya Nadella, ritiene che i software basati sul deep learning e l’intelligenza artificiali saranno gli elementi che guideranno la digital transformation.

Leggi anche:  I Vision Pro di Apple potrebbero arrivare a febbraio