In un brevetto di Microsoft c’è il futuro degli smartphone

Il documento diffuso in rete mostra un dispositivo pieghevole che può svolgere diverse funzioni innovative. Molto simile a un concept del 2009

Che il futuro degli smartphone sia pieghevole è cosa praticamente certa. Ci stanno lavorando in tanti, Samsung e LG in primis, e anche Microsoft a quanto pare. Dando un occhio a un brevetto diffuso nelle ultime ore in rete (non è chiaro se già presentato e bloccato presso l’ufficio degli Stati Uniti) si possono immaginare le prossime mosse del gigante hi-tech nel mondo mobile. Sappiamo che Satya Nadella non si è dato per vinto circa la morte prematura di Windows Phone e dunque il progetto in questione potrebbe essere più che reale, un modo per consentire alla compagnia di rimettersi in gioco con un prodotto innovativo e, almeno al momento, unico. Di cosa si tratta? Fondamentalmente di un telefonino full touch che all’estremità destra ha una cerniera che lo lega a un altro pannello, in modo da creare (all’occorrenza) un’interfaccia continua a mo’ di tablet ma con dimensioni decisamente ridotte.

Come è fatto

Secondo quanto mostrato sul brevetto (pubblicato in esclusiva dal sito MSPoweruser), lo smartphone pieghevole consentirebbe tre modalità di utilizzo differenti: chiusa, così da sembrare un normale telefonino, 180 gradi, con cui si usa il terminale in orizzontale come un tablet, 360 gradi, in cui il cellulare è chiuso ma con entrambi i display attivi. Quanto ci sia di vero in un documento del genere non è possibile dirlo anzi, la veridicità relativa a Microsoft potrebbe anche esservi ma da qui a dire che l’azienda stia lavorando a un dispositivo simile ce ne passa. Eppure il prodotto futuristico avrebbe davvero le potenzialità per dare uno scossone al mercato e rimettere Nadella in pista. I più attenti ricorderanno che in un video del 2009, chiamato Productivity Future Vision, Microsoft aveva già dato il suo contributo in merito alla mobilità pieghevole, in particolare al minuto 02:14, in cui si vede quello che in molti sperano sia il prossimo Surface Phone.

Leggi anche:  Samsung annuncia il primo chip per smartphone con GPU AMD ray tracing