iPhone pieghevole? C’è il brevetto

apple iphone pieghevole

Apple ha brevettato un iPhone con display a MicroLED in grado di piegarsi su stesso

Samsung ha promesso che lancerà un dispositivo con schermo pieghevole entro pochi mesi ed Apple, la più acerrima rivale dell’azienda coreana anche nelle aule di tribunale, non può essere da meno. Si è infatti scoperto che l’anno scorso, più o meno in questo periodo, la Mela ha depositato presso lo U.S. Patent & Trademark Office un brevetto per un iPhone dotato di schermo in grado di ripiegarsi su stesso come un libro. Il dispositivo sembra ricordare per caratteristiche quello che per tutti è diventato il sostituito di Surface Phone di Microsoft. Il terminale infatti dovrebbe chiudersi esattamente come un libro.

Per realizzare il suo iPhone pieghevole Apple ha pensato di utilizzare la nuova tecnologia dei MicroLED. La miniaturizzazione dei diodi luminosi consente di realizzare schermi non solo flessibili ma anche più luminosi e meno dispendiosi dal punto di vista energetico. La riduzione dei consumi è stimata del 50% rispetto agli attuali OLED. Apple inoltre non avrebbe particolare problemi a sfruttare questa tecnologia grazie all’acquisizione nel 2014 di LuxVue Technology, azienda specializzata in questo settore. Come ogni brevetto, non vi è la certezza che questo dispositivo verrà effettivamente realizzato ma non è la prima volta che si parla di iPhone pieghevole. In passato si vociferava che Apple stesse collaborando con LG per lanciare il terminale con display foldable nel 2020. LG Innotek si sarebbe occupata dello sviluppo delle schede elettroniche in grado di resistere alle sollecitazioni dovute al cambio di form factor mentre la divisione Display avrebbe fornito i pannelli OLED flessibili già testati da qualche anno.

Leggi anche:  Novità hardware in casa Praim

In attesa di sapere se Apple lancerà mai un iPhone pieghevole, Samsung sta ultimando lo sviluppo del suo top di gamma con schermo flessibile battezzato Galaxy X. In questi giorni è infatti comparsa una pagina di supporto relativa al dispositivo sul sito dell’azienda coreana. Se tutto andrà secondo i piani lo smartphone arriverà nel 2019.