Google Glass in vendita a Milano

Google Glass in vendita da Saturn a Milano

I Google Glass sono in vendita al negozio Saturn di Viale Certosa a Milano a 1.999,99 euro. Nei Mediaworld di Firenze e Roma gli occhiali sono solo in esposizione

I Google Glass, gli occhiali SMART di Google che si possono controllare anche con il pensiero, sono finalmente arrivati in Italia. A portare i device più controversi nati a Mountain View, che ha speso molte fatiche per difenderli da false accuse, è stata Media Market, proprietaria delle catene di rivenditori Mediaworld e Saturn. Al momento i Google Glass, che negli USA non possono essere usati al cinema perché favorirebbero la pirateria, sono disponibili solo in un punto vendita di Milano mentre negli altri negozi è possibile solo ammirarli.

Gli occhiali SMART di Mountain View in realtà sono già stati utilizzati da diversi professionisti in Italia ma erano disponibili alla vendita solamente per gli sviluppatori e un limitato numero di soggetti. Negli Stati Uniti invece Google aveva nei mesi scorsi distribuito i suoi device al grande pubblico in due differenti occasioni.

Google Glass in vendita da Saturn a Milano

Google_Glass_Saturn

Chi volesse acquistare il proprio paio di Google Glass, ora disponibili anche in versioni più alla moda, dovrà necessariamente recarsi al negozio Saturn di viale Certosa 29 a Milano. Gli occhiali intelligenti sono in vendita a 1.999,99 euro, un prezzo nettamente superiore a quello proposto agli sviluppatori (1.500 dollari). Nei punti vendita Mediaworld di Roma e Firenze i Google Glass sono invece solo in esposizione, quindi non si possono né acquistare né provare. Il sito TecnoAndroid riferisce infatti che sotto i device è posto un cartello che recita: “Si avvisa la gentile clientela che il prodotto in vetrina a scopo espositivo non è in vendita. Pertanto non è possibile provarlo”.

Leggi anche:  Tutte le novità di Qualcomm Snapdragon 888

L’offerta è quindi limitata e potrebbe essere legata ad una specifica operazione di marketing. Al momento Google Italia non ha rilasciato commenti al riguardo.