WhatsApp migliora la condivisione delle foto

Account multipli su WhatsApp, ci siamo

WhatsApp consentirà di avere una visione più completa delle foto presenti sullo smartphone al momento della condivisione in chat

WhatsApp continua a migliorare il suo servizio per venire incontro alle esigenze dei suoi utenti e avvantaggiarsi sul suo maggiore rivale Telegram, che qualche giorno fa ha introdotto i videomessaggi e i pagamenti tramite Bot. WABetaInfo ha rivelato su Twitter che l’app di messaggistica ha lavorato sulla condivisione delle foto introducendo un nuovo sistema di selezione degli scatti già fruibile tramite la beta del servizio per Android.

Fino ad oggi per condividere una foto bisognava cliccare sull’icona a forma di fotocamera per accedere a una griglia in cui gli scatti sono organizzati in ordine cronologico. La prossima versione della chat permetterà di aprire l’intera galleria con un semplice swipe verso l’alto. In questo modo l’utente avrà una visione completa dei contenuti salvati nel rullino dello smartphone e potrà facilmente trovare ciò che stava cercando. Insieme a questa novità arriverà anche la possibilità di segnare alcune chat come più importanti e renderle quindi più visibili rispetto alle altre. Il rinnovato sistema di condivisione delle foto è stato inizialmente sperimentato su Android ma sarà disponibile in un secondo momento anche su iOS. L’app starebbe inoltre testando una funzione per bloccare la visualizzazione dei messaggi inviati per errore ma di questa novità non vi è traccia nell’attuale beta.

Recentemente WhatsApp ha dovuto affrontare diversi problemi. Oltre a un blackout di alcune ore e alla multa da 110 milioni di euro ricevuta dall’Agcm per la condivisione dati con Facebook, l’app di messaggistica è diventata vittima di una serie di truffe ai danni dei suoi utenti. Alcuni di essi hanno ricevuto una notifica in cui li avvertiva che se non avessero pagato il rinnovo del contratto il servizio sarebbe stato sospeso. In realtà non c’è nulla di vero in quanto WhatsApp è totalmente gratuito.

Leggi anche:  Veeam annuncia le nuove funzionalità di backup e ripristino per AWS